Frequenze e Digitale · Poteri e pluralismo

Il mondo delle tv e dell’audiovisivo cambia, la #Rai è ferma e in mano ai Governi

La Rai è ormai diventata oggetto di trattativa all’interno dei partiti di centrodestra. Una merce di scambio. In caso di conclusione positiva di tale trattativa, essendo norme e leggi divenute ormai utili solo quando permettono di attuare gli accordi politici, si andrà a riproporre per la seconda volta il nome di Marcello Foa alla commissione… Continue reading Il mondo delle tv e dell’audiovisivo cambia, la #Rai è ferma e in mano ai Governi

Poteri e pluralismo

Ancora su Sky-Mediaset: per ora, poco da fare per l’Antitrust. E se #Mediaset si accordasse anche con Vivendi?

Sul sistema della comunicazione italiano, e in un’ultima analisi della nostra democrazia, si è aperta, in coincidenza con il voto politico, una complessa “partita” di potere, con l’accordo tra Sky e Mediaset a fare da spartiacque, da alcuni interpretata come una nuova fase di stabilizzazione rispetto alla competizione esasperata del passato (Paolo Bricco su Il… Continue reading Ancora su Sky-Mediaset: per ora, poco da fare per l’Antitrust. E se #Mediaset si accordasse anche con Vivendi?

Poteri e pluralismo

Il duopolio #tv ha perso le elezioni. Ma se nessuno ha vinto….viva il duopolio, americani permettendo

Il duopolio tv Rai-Mediaset ha perso le elezioni. Se, però nessuno ha vinto e ci si avvia verso un governo di “scopo” allora, “Viva il duopolio!”. Il suo superamento, in ogni caso,  dipende non solo dal nuovo quadro politico, ma anche dalla nuova ondata di espansione dei gruppi multinazionali sul mercato europeo ed italiano. Rai… Continue reading Il duopolio #tv ha perso le elezioni. Ma se nessuno ha vinto….viva il duopolio, americani permettendo

Poteri e pluralismo · Uncategorized

#Rai, canone, pubblicità e quel sistema da mettere in discussione. Prima o poi.

Il primo atto della campagna elettorale è stata l’intervista di Piersilvio Berlusconi al Corriere della Sera. Con tanto di due esposti presentati all’AGCOM, uno contro il dumping praticato da RaiPubblicità e l’altro contro il fatto che la Rai calcoli il limite del 4% di affollamento pubblicitario settimanale sulle media delle tre reti e non su… Continue reading #Rai, canone, pubblicità e quel sistema da mettere in discussione. Prima o poi.

Poteri e pluralismo

Una piccola postilla sul caso Fabio #Fazio, la #Rai e La 7…

Tutti contro il vertice Rai per il mega contratto a Fabio Fazio. Due avvertenze preliminari. La prima: l’aumento non è quello descritto, perchè Fazio nel 2017 prenderà più della cifra circolata, che è quella incassata a oggi, non a fine anno. Seconda: il marchio Che tempo che fa non è della Rai….La quale poteva perdere… Continue reading Una piccola postilla sul caso Fabio #Fazio, la #Rai e La 7…

Poteri e pluralismo

La stagione di Campo Dall’Orto in #Rai volge al termine: il problema sono le regole, non le persone

Sembra arrivare al termine, con un anno di anticipo rispetto alla scadenza del suo mandato, l’esperienza di Antonio Campo Dall’Orto quale direttore generale della Rai, con poteri di amministratore delegato.Non è ancora il momento di dare un giudizio sull’operato suo e su quello del cda del servizio pubblico, sempre più spesso in palese conflittualità con… Continue reading La stagione di Campo Dall’Orto in #Rai volge al termine: il problema sono le regole, non le persone

Poteri e pluralismo

#Mediaset-Vivendi: perchè è una questione di… Stato

La scalata del gruppo francese Vivendi a Mediaset non è solo il tentativo di conquistare una tv commerciale o un produttore di contenuti di un altro mercato nazionale. A causa della particolarità dell’assetto dei media in Italia, diventa un tentativo di scalata ad un’intera industria e ad una parte del paese stesso. Mediaset, infatti, non… Continue reading #Mediaset-Vivendi: perchè è una questione di… Stato

Poteri e pluralismo

#Rai, concessione verso la proroga. La tv pubblica resta nella lista

La Rai è rimasta a bocca asciutta con la legge di bilancio 2017-2019, approvata a passo di carica dal Senato per consentire l’apertura della crisi di governo. Il canone scende da 100 a 90 euro, con qualche incognita sull’introito 2017 della tv pubblica. L’extragettito sarà diviso al 50% con lo Stato e il gettito previsto… Continue reading #Rai, concessione verso la proroga. La tv pubblica resta nella lista